"Lemercier esalta la Bohème..."

"Su tutti, sia per tecnica vocale che per ispirazione drammaturgica, il soprano Natalia Lemercier, che nei panni di una brillante Musetta ha dimostrato grandi qualità interpretative poggianti su una eccellente tecnica canora...!              

              Lorenzo Tassi, L'eco di Bergamo (2005)

RECENSIONI

"Bravissimo il soprano argentino Natalia Lemercier come Donna Anna..."

                                   Johnny Tepermann (Biochile) 2012

"L’italo-argentina Natalia Lemercier  è stata una Adina maliziosa e meravigliosamente toccante..."

                                            Gianni Bartalini, Gazzettino (2006)

"Natalia Lemercier, Donna Anna, cantò con voce sicura e convincente recitazione, con enorme musicalità in ognuna delle sue arie e nei concertati...

                                     Gilberto Ponce (Visiones Criticas) 2012

"Le colorature della Regina della notte escono facilmente come perle della gola del soprano Natalia Lemercier ..."

                                                 Rockenstein Press- Wurzburg (2007)

 

..."l'aria della Regina della Notte, cantata dalla virtuosa Natalia Lemercier, madre inumana, terribile, femminilità tutta negativa e volta all'oscurità, raggiunge vette inumane e fredde come lamine di cristallo..."

                                        amantha Russotto - ERBA magazine (2008)

 

..." il canto è mordente ma composto, la gestualità perentoria ma austera, come si conviene a una regina ..."                                                                                                     Musica Classica.it (2008)

"Canta con gusto Natalia Lemercier nel ruolo di Corinna ..."

                                                  Patrizia Monteverdi (Operaclick) 2009

 

..."la Corinna di Natalia Lemercier è una buffissima figlia dei fiori dedita alla meditazione e il soprano si prodiga nei suoi migliori filati, con un canto raffinato ed elegante affiancato ad un personaggio davvero divertente... 

                                         William Fratti (Operalibera) 2009

"Il soprano argentino Natalia Lemercier, fu una convincente Lucrezia, il suo timbro omogeneo e bello, senza alcuna difficoltà per le colorature e gli acuti,  con l'aggiunta di bellissimi pianissimi e un grande senso della recitazione, ha convertito il suo personaggio in qualcosa totalmente credibile, mostrando i diversi cambiamenti di carattere, accordi all'evoluzione del suo ruolo..."

                                                       Gilberto Ponce (Visiones Criticas) 2012

"Natalia Lemercier ha una voce fresca e giovanile che soddisfa le colorature richieste e brilla nella terza superiore, senza esitare ad alcuni acuti audaci che non risparmia..."

                                               Andrés Yaksic  (Diario El Mercurio) 2012

"Il soprano argentino Natalia Lemercier (Lucrezia) si piantò ferma in un canto di perfetto stile, imbattibile negli acuti accurati e cristallini. Prevalse in lei una tenera sfaccettatura di madre che opacò, certamente, qualsiasi accenno di malvagità o perversità prevista. La sua performance diede corpo ad una Lucrezia diversa..."

                                                              Mario Cordova (lan.com) 2012

"La voce di Natalia Lemercier affascina già dai primi suoni: una voce bella, cristallina, e sembra altrettanto impressionante sul drammatico fortissimo e sul tragico pianissimo... si è mostrata una Violetta fresca e aristocratica..."

                                                                Magmetal.ru (2013)

"La standing ovation della serata è stata per la contessa di Natalia Lemercier, delicatamente cantata ed recitata con una misurata ed elegante piccardia..."

                                          Luis Baietti  Operaintheworld (2013)

"Sul palco, brillò, in ogni senso, il  soprano argentino Natalia Lemercier come la Contessa, di sicura musicalità, in modo che le loro arie sono state approvate dal pubblico, soprattutto la seconda, Dove sono i bei momenti... con la quale ha raggiunto l'ovazione più grande dello spettacolo"...                                                                                                        Operadesdehoy.blogspot.com.ar (2013)

"La Contessa di Natalia Lemercier trovò nel soprano argentino un interprete ideale sia vocale che scenicamente. Sentiva il ruolo e lo ha trasmesso al pubblico. Ha mostrato una voce di primo ordine che ha una linea elegante, grande colore e un timbro sempre attraente.  Brillò nelle belle arie che Mozart ha dato al suo personaggio, cantando con tale buon gusto che essi sono stati premiati con calorosi applausi. Un altra ovazione della serata per lei, meritato frutto di un lavoro di altissimo livello..."

                                                                                                                                                                                                                                       Christian Lauria Operaworld.es (2013)