B i o g r a f i a

Natalia Lemercier

Il soprano argentino Natalia Lemercier ha iniziato i suoi studi di pianoforte ai 9 anni, che l'hanno portata all'Universidad Nacional del Litoral, dove ha anche studiato composizione e si è laureata come insegnante di canto. Si è perfezionata a Buenos Aires con il Maestro Horacio Amauri (Canto), Rozita Zozoulia e Susana Cardonnet (Repertorio) e Franca Mattiucci (Italia) grazie ad una borsa di studio all'Accademia della Voce di Torino. Ha anche partecipato a Master Classes con Mariella Devia e Claudio Desderi. Si è perfezionata a Barcellona con Montserrat Caballé.

Ha debuttato giovanissima come sacerdotessa nell'"Aida" di Verdi, e in seguito ha iniziato una promettente carriera internazionale con il repertorio del "bel canto", Verdi e Mozart nei teatri europei e sudamericani. È considerata una cantante-attrice, poiché lascia il segno in ogni performance e commuove il suo pubblico non solo con la sua voce ma anche con la sua vena drammatica.

Il suo repertorio include i personaggi principali del bel canto in opere come I puritani, Lucrezia Borgia, Anna Bolena, Maria Stuarda, Lucia di Lammermoor, Il pirata, Rigoletto, La Traviata, I Capuleti e i Montecchi, Il flauto magico, Don Giovanni (Donna Anna e Donna Elvira), Cosi fan tutte, Idomeneo, Le nozze di Figaro, Carmen e Madame Butterfly.

Il ruolo che l'ha lanciata in Europa è stato la Regina della Notte ne Il flauto magico con la Bayerische Kammeroper in Germania e al Festival dell'Opera di Firenze. In seguito debutterà il suo ruolo più significativo: Violetta Valery ne "La traviata" al Teatro delle Erbe di Milano, Teatro Manzoni di Monza, Festival di Alassio, Festival estivo di Varese Ligure, Schloss Braunfels (Germania) e Operaviva Festival di Magnitogorsk (Russia).

Il Sud America l'ha vista trionfare come Donna Anna in "Don Giovanni", "Lucrezia Borgia" e "I Puritani" al Teatro Municipal de Santiago (Cile), Contessa in "Le nozze di Figaro" al Teatro Colón de Buenos Aires (Argentina) e al Teatro Olimpico de Vicenza (Italia), oltre a due tournée in Spagna e Francia nel 2008 e 2014. Ha cantato Musetta ne "La bohème" e Gilda nel "Rigoletto", entrambe al Teatro delle Erbe (Milano), Adina ne "L'Elisir d'amore" all'Opera Giocosa di Savona, Corinna ne "Il viaggio a Reims" al Teatro Comunale di Piacenza, Festival Rossini di Lugo e Teatro Verdi di Busseto.

Ha partecipato attivamente a concerti con La Nuova Arca di Torino in prestigiose sale di Torino, Teatro Alfieri di Asti, Parma, Tortona, e in una tournée in Cina nel 2006. Nel 2015 ha partecipato con grande successo al Concerto "Fuoco di gioia" al Teatro Regio di Parma.

Nel 2008 è stata la vincitrice del 1° Premio Assoluto di Canto al Concorso di Canto di Viguzzolo (Italia).

Nel 2011 è stata insignita del premio " Eccellenza " per la sua carriera, assegnato nella sua città natale (Rafaela, Argentina).

Dal 2011 alterna la sua attività concertistica con l'insegnamento, tenendo Master Class di successo in Argentina (Rafaela, Santa Fe, Buenos Aires, Cordoba), Siviglia, Tomares, Murcia (Spagna), Magnitogorsk (Russia), Goa (India) tra altre città. Ha partecipato alle II e III Giornate della Voce e del Canto a Castellón de la Plana come esponente e solista.

Ha collaborato con direttori d'orchestra come Sergio Siminovich, Pierangelo Gelmini, Alessandro Steffanelli, Wolfgang Kurz, Giancarlo Di Lorenzo, Bruno Nicoli, Gianluca Marcianò, Darrell Ang, Aldo Sissillo, Georghe Buhl, Pedro Pablo Prudencio, José Luis Domínguez, Roberto Paternostro, Francesco Cavaliere e con régisseurs come Rosetta Cucchi, Davide Livermore, Gabbris Ferraris, Aldo Tarabella, Jean Louis Pichon, Candace Evans, Pierfrancesco Maestrini, Alfonso Antoniozzi ed Emilio Sagi.

Ha collaborato assiduamente con Sergio Merletti in vari concerti in Italia. Insieme hanno prodotto il CD "Passione per il Belcanto" con arie di Donizetti e Bellini.

Attualmente vive in Germania dove sta perfezionando il suo repertorio con Raminta Lampsatis in ruoli più drammatici. Il suo particolare colore vocale, la sua solida tecnica e la sua duttilità nel repertorio fanno di questo soprano lirico di coloratura una delle voci più promettenti dell'attuale panorama lirico.